Descrizione del progetto

trustonomy

Costruire Accettazione e Fiducia nella Mobilità Autonoma

trustonomy

Trustonomy studierà e configurerà, in termini di prestazioni, etica e accettabilità, diverse tecnologie e approcci rilevanti in una varietà di scenari di guida autonoma e richiesta di intervento (RtI), che comprendono diversi tipi di utenti (in termini di età, genere, esperienza di guida , ecc.), modalità di trasporto su strada (auto private, camion, autobus), livelli di automazione (L3 – L5) e condizioni di guida.

IL PROGETTO

La visione di Trustonomy (un neologismo di trust + autonomy) è quella di aumentare la sicurezza, la fiducia e l’accettazione nei veicoli automatizzati contribuendo ad affrontare le summenzionate sfide tecniche e non tecniche attraverso un approccio interdisciplinare e ben integrato, portando esperti di dominio e cittadini comuni a lavorare a stretto contatto.

I veicoli autonomi stanno diventando una realtà e la maggior parte delle case automobilistiche principali ha in programma di rilasciare commercialmente un veicolo autonomo (quasi o completamente a guida autonoma, ovvero livelli SAE L4 o L5, rispettivamente) entro il 2020-2024. Nonostante questi progressi tecnologici, le attuali proiezioni degli analisti di mercato indicano che un’ampia adozione di veicoli completamente autonomi potrebbe essere lontana decenni.

Questo a sua volta suggerisce che il fattore umano rimarrà essenziale per la sicurezza e le prestazioni del trasporto su strada nei prossimi decenni, principalmente per due motivi:

– A causa della necessaria interazione conducente-veicolo nei casi in cui vengono raggiunti i limiti del dominio operativo (Operational Design Domain- ODD) di un sistema di guida automatizzato (Automated Driving System – ADS).

– A causa della coesistenza di veicoli completamente, parzialmente e non autonomi, un contesto complesso che richiederà soluzioni innovative ed altamente tecnologiche.

Un aspetto fondamentale per il ruolo umano nella Connected Automated Driving (CAD) è la transizione dalla modalità di guida automatizzata a quella manuale, passaggio che potrebbe essere avviato dal sistema o avviato dall’utente.

Evidentemente, in uno schema di interazione conducente-veicolo così dinamico, sorgono sfide in diversi ambiti, affrontate nel progetto secondo i seguenti obiettivi specifici:

  • Sviluppo di un framework metodologico per la valutazione operativa di sistemi di Monitoraggio dello Stato dell’Autista (Driver State Monitoring – DSM)
  • Sviluppo di un framework metodologico per la valutazione operativa di differenti modalità di interfaccia uomo – macchina (human machine interface – HMI)
  • Sviluppo di un framework di supporto automatico alle decisioni, che includa la valutazione dei rischi e consideri fattori etici e di responsabilità.
  • Sviluppo di percorsi di formazione innovativi per autisti umani di ADS
  • Definizione di un framework di valutazione delle prestazioni di intervento dell’autista (Driver Intervention Performance Assessment – DIPA)
  • Misura di prestazioni, fiducia e accettazione (attraverso simulazioni e test su veicoli reali) di autisti umani su veicoli automatizzati
  • Organizzazione di azioni di comunicazione e valorizzazione, raccomandazioni strategiche e contributi a processi di standardizzazione

Per maggiori informazioni sul progetto, consultare il sito https://h2020-trustonomy.eu/

CONSORZIO

Un gruppo di ricerca consolidato con un rinomato profilo accademico e industriale.

  • algoWatt SpA
  • Aitek SpA
  • Catalink Limited
  • CSIC
  • Intrasoft International SA
  • ItalScania SpA
  • ITS
  • Panepistimio Patron
  • Robocar Technologies
  • SAS
  • Solaris Bus & Coach Spolka Akcyjna
  • TTS
  • TTS ITALIA
  • Université Gustave Eiffel
  • University of Leeds
  • Vodafone Innovus SA

SINOSSI

SITO DI PROGETTO

www.h2020-trustonomy.eu

COORDINATORE

algoWatt SpA

DATA DI INIZIO
DURATA

36 mesi

FLYER

Trustonomy Flyer

804.79 KB 15 downloads

GALLERY