Descrizione del progetto

arion

Sistemi per la conservazione dei delfini costieri nel Mar Ligure

ARION

L’obiettivo principale è il miglioramento dello stato di conservazione del delfino tursiope (Tursiops truncatus), elencato nell’Allegato II della Direttiva Habitat, essendo la specie costiera tra i cetacei mediterranei più esposta alle minacce dovute all’attività umana e allo sfruttamento delle risorse. L’obiettivo soddisfa anche le priorità nazionali italiane, in particolare il SAP 1.C come indicato dal “Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare italiano”.

IL PROGETTO

Le minacce per i delfini tursiopi sono elencate in Simmonds M., Nunny L. 2002. Perdita e degrado dell’habitat dei cetacei nel Mar Mediterraneo, (rapporto al Segretariato ACCOBAMS, Monaco, febbraio 2002, sezione 7, 23 p.): Il progetto ARION nello specifico affronta la seguente minaccia: “traffico marittimo, comprese le imbarcazioni da diporto che possono provocare collisioni e inquinamento acustico”. Nella stessa relazione vengono indicate le aree ad alto livello di attività turistica e di pesca come aree in cui sono necessarie azioni di conservazione efficaci.

La maggior parte delle minacce (collisioni, intrappolamento nelle reti da pesca e disturbo dell’alimentazione o dell’attività riproduttiva) sono legate alla mancanza di conoscenza della presenza e del movimento degli individui nell’area in cui si svolgono le attività antropiche.

Proponiamo l’implementazione di un sistema di prevenzione delle interferenze in grado di rilevare e tracciare i delfini, identificare le minacce e prevenire collisioni e altri rischi diffondendo messaggi di avviso di presenza in tempo reale a tutte le categorie coinvolte (turisti, pescatori professionisti e ricreativi, MPA gestione). Il protocollo di condotta per la riduzione dei rischi per la specie sarà sviluppato e concordato dalle parti interessate coinvolte in collaborazione con la sezione locale della Guardia Costiera. Alla ricezione dei messaggi di allerta le navi e le imbarcazioni presenti nell’area saranno invitate a seguire il protocollo di condotta e la Guardia Costiera vigilerà sulla sua applicazione. Questo approccio garantirà il miglioramento della protezione delle specie, la coesistenza sostenibile dei delfini e le attività antropiche e promuoverà un uso responsabile del mare.

Il sistema fornirà anche alle autorità nazionali le informazioni necessarie per l’aggiornamento delle regole e dei confini delle “Zone Speciali di Conservazione” (Direttiva 92/43 / CEE del Consiglio) necessarie per migliorare le misure di conservazione della specie.

L’area selezionata per la dimostrazione del sistema può essere considerata come “Case Study” perché è presente una popolazione residente di tursiopi che è una frazione importante della popolazione del Mediterraneo nord-occidentale, e la maggior parte delle attività antropiche sopra menzionate sono presenti nell’area.

Il progetto dimostrerà l’efficacia dello strumento proposto per ridurre le minacce e migliorare la conservazione, nonché la possibilità di riprodurlo e condurlo facilmente in altre aree del Mediterraneo.

SINOSSI

SITO DI PROGETTO

www.arionlife.eu

COORDINATORE

AlgoWatt

PROGRAMMA

LIFE+
Nature and Biodiversity

DATA DI INIZIO
DURATA

36 mesi

FLYER

ARION flyer

0 8 downloads

GALLERY